TORNA LA FEBBRE DELL’ORO, IL LIBANO AFFONDA, I POKEMON CONQUISTANO IL MONDO. IL MEGLIO & PEGGIO DELLA SETTIMANA PER FARE (QUASI) BELLA FIGURA IN UNA CONVERSAZIONE.

L’aggiornamento settimanale n. 3 di Salvatore Gaziano, strategist di SoldiExpert SCF, su cosa è accaduto di più importante e strano sui mercati e cosa SoldiExpert SCF ha fatto e analizzato. 

Cosa è successo sui mercati 

 Come è andata la prima settimana di agosto?  Nel nostro caso non ricordo così tante cose da fare nella mia vita ma non rimpiango certo quando da ragazzo ad agosto, impossibilitato a muovermi per lavoro in una Torino desolata e vuota, non vedevo l’ora che finisse il mese e l’unica consolazione era il bel romanzo umoristico di Achille Campanile (scritto nel 1930 ma ancora attuale): “Agosto, moglie mia non ti conosco“.

Volano le vendite di patatine, disinfettanti e CIF, crollano quelle di deodoranti e shampoo negli USA

Questa settimana è stata positiva per i mercati finanziari e anche l’economia mondiale nonostante tutto ha mostrato una vivacità perfino inaspettata.  I nuovi dati sugli ordini in arrivo nell’industria tedesca (il locomotore europeo) hanno stupito in positivo con +27,9% ed è stato 3 volte perfino superiore a quello che avevano previsto gli economisti. Gli ordini sono al 88% dell’anno precedente certo ma la ripresa si sta diffondendo in tutti i settori. I tedeschi rimangono comunque con i piedi per terra. L’istituto IFO ha messo comunque in guardia contro un eccesso di ottimismo visto che molti lavoratori temporanei restano a casa o sono addirittura in aumento in alcuni settori e c’è il timore sempre sullo sfondo anche in Germania di un autunno caldo. Molti programmi di aiuti di Stato scadranno, c’è la paura di nuovi focolai e soprattutto di un’ondata di bancarotte di chi dovrà alzare bandiera bianca fra le imprese.
In Italia intanto è cresciuta del +8,2% la produzione industriale  a giugno, dopo il +41,6% di maggio e rispetto ai livelli pre-Covid restiamo a un -14% al di sotto. Male ma non malissimo.
Negli Stati Uniti la situazione è più complessa naturalmente ma la recente campagna delle trimestrali delle società quotate ha segnato certo una flessione forte degli utili semestrali ma inferiore alle attese più catastrofiche. L’utile medio per azione è sceso mediamente nel secondo trimestre 2020 per le società che hanno presentato i risultati del -36% rispetto al livello del 2019, segnando il più grande declino su base annua dalla crisi finanziaria del 2008 ma ci si attendeva peggio.
Alcune aziende come quelle legate al tech e all’e-commerce hanno sbancato come abbiamo raccontato 7 giorni fa e fra le cose curiose si sono distinte le società alimentari con risultati superiori alle aspettative. Il gruppo Unilever come il gruppo PepsiCo hanno visto crollare le vendite nel canale ristorazione ma nei canali e-commerce come quelli per il consumo domestico di alimenti si è visto un boom di vendite di snack, patatine, biscotti Oreo, tacos e tè. Vendite giù di prodotti per la cura del corpo come deodoranti e shampoo ma (le persone lavorano meno ed escono poco) ma boom di vendite di prodotti per l’igiene e la pulizia della casa con il brand CIF in gran spolvero.

Abbiamo 134 miliardi di oro nei caveau della Banca d’Italia!

La febbre dell’oro è continuata e ci vogliono ora 56.100 euro per un chilo d’oro e 770 per un chilo d’argento e in dollari Usa ha sfondato il metallo giallo ha toccato il massimo del settembre 2011 di 1921 dollari l’oncia e mentre scriviamo ne vale 2060.
Se vogliamo essere pignoli per superare il suo massimo dovrebbe almeno arrivare a 2120 circa per tenere conto dell’erosione del potere d’acquisto.  A trainare la domanda gli ETF garantiti sull’oro comprati dagli investitori anche nel mese di luglio che hanno acquistato altre 166 tonnellate portando a 3785 tonnellate l’oro fisico (e custodito da banche depositarie) detenuto da questa categoria di investitori tramite ETF. Gli Stati Uniti detengono la più grande riserva aurea del mondo: 8.133 tonnellate. Gli Usa hanno più oro di Germania (3366 tonnellate) e Italia (2422 tonnellate) messe assieme, i due Paesi che seguono nella classifica delle riserve auree. Dopo la Federal Reserve statunitense, la Bundesbank tedesca e il Fondo monetario internazionale, l’Italia è il quarto detentore di riserve auree (soprattutto lingotti ma anche monete d’oro) e al fixing attuale (2062 dollari l’oncia ovvero 56.000 euro al chilo questo tesoretto custodito prevalentemente nei caveau della Banca d’Italia vale quindi 135.632.000.000 euro.
Quasi 134 miliardi di euro. L’oro della Patria.

A Piazza Affari intanto chi sale e chi scende? C’è fame di tech anche da noi. Animal Crossing e Pokemon alla conquista del mondo. Male Autogrill

Fra i titoli che sono saliti di più in settimana TINEXTA (+24%), Illimity Bank (+19,2%) e Reply (+14,8%) a dimostrazione che anche in Italia corrono soprattutto le società che si occupano di tecnologia o sono basate soprattutto su questa ma molto bene sono andate anche le azioni della Buzzi Unicem grazie agli ottimi risultati trimestrali.
Male anzi molto male le azioni Autogrill che hanno perso il -8,5% e da inizio pandemia hanno visto precipitare le quotazioni del -60% circa con i panini Fattoria, Rustico e Camogli che giacciono invenduti ma è soprattutto il mercato USA che prende la botta con un -57,3% del fatturato dove a pesare è l’andamento fortemente negativo sui punti franchising detenuti tramite la sussidiaria HMSHost in aeroporti, autostrade, strutture sportive e centri commerciali con alcune delle insegne più famose come Pizza Hut, Burger King, Sbarro e Starbucks. 

Sui mercati azionari in settimana balzo dell’oro e soprattutto dell’argento ma bene anche l’energia pulita (+6,9%) e il video gaming (+6,5%) con Nintendo che da aprile a giugno ha visto decollare i profitti operativi del +427,7%!
Nel suo ultimo report finanziario, Nintendo ha rivelato che le sue vendite su base annua sono aumentate del 108,1%, mentre l’utile netto della società è aumentato del 541,3%. Il Covid-19 e il lockdown hanno spinto le vendite in modo eccezionale in tutto il mondo e il gioco Animal Crossing è stato scaricato nel trimestre da aprile a giugno 10,63 milioni di volte. Un video gioco che rappresenta un simulatore di vita quotidiana dove si vive in una propria città e dove gli abitanti sono animali. Si deve lavorare, pescare, o catturare degli insetti (corrispondenti a quelli esistenti in natura) da vendere e così permettersi di comprare mobili e oggetti per arredare la propria casa, che man mano si accumulano guadagni si ingrandisce. Le azioni Nintendo quotate alla Borsa di Tokio si sono portate vicino ai massimi storici e questa società che alcuni anni fa era data per morta ha visto così negli ultimi 5 anni le azioni salire del +150%. Da evidenziare (ma a casa nostra avendo 2 figli teenager siamo diventati esperti soprattutto di carte Pokemon) che proprio questo marchio (di cui Nintendo è comproprietario) è il franchise più redditizio della storia con vendite per oltre 60 miliardi di dollari. Pokemon meglio di Star Wars e anche Harry Potter!

Libano, the day after. 100 dollari alla settimana al Bancomat massimo da ritirare per tutti. 

A livello internazionale intanto l’Argentina si è messa d’accordo con i creditori (che riceveranno un -45% in meno del capitale prestato) mentre il Libano se la passa malissimo sotto tutti i punti di vista. L’esplosione nel porto ha dilaniato vaste aree di Beirut e si continua ancora a scavare tra le macerie per individuare altri superstiti rimasti intrappolati. Il bilancio delle vittime continua a salire, con 157 morti accertati e oltre 5mila feriti, secondo l’ultimo aggiornamento fornito dalle autorità. I libanesi stanno affrontando poi dal 9 marzo 2020 il default e quindi una dura ristrutturazione del debito. Non c’erano 1,2 miliardi da restituire di un bond e Il debito pubblico del Libano è pari a circa 77 miliardi di euro (il 160% del Pil, poco più dell’Italia) e i libanesi ricchi e poveri hanno visto la svalutatissima lira libanese (1000 lire libanesi valgono poco più di 50 centesimi di euro) crollare e perfino i cambiavalute entrare in sciopero mentre i bancomat distribuiscono massimo 100 euro a settimana indipendentemente da quanto si ha sul conto corrente. Non siamo mai stati io e Roberta in Libano ma ne apprezziamo la storia e le persone e abbiamo avuto anche la fortuna di conoscere a Lerici due dei suoi artisti più famosi Nadine Labaki e Khaled Mouzanar.
Il film “Cafarnao” della regista Nadine Labaki ha vinto a Cannes nel 2018 il premio della Giuria e Mouzanar ne ha curato la bellissima colonna sonora ed è uno dei più bravi compositori medio-orientali. Nelle scorse settimane Mouzanar aveva pubblicato un bellissimo video ricordo (questo è il link) dell’indimenticabile cine-concerto a San Terenzo di Lerici.

Che cosa abbiamo fatto noi 

Settimana di ribilanciamenti di diversi nostri portafogli consigliati sia della consulenza personalizzata che quella generica come delle linee di gestione patrimoniale di cui sia advisor e su alcuni abbiamo avviato alcuni miglioramenti (questo è l’obiettivo perchè sui mercati finanziari sono solo i risultati ex post e non ex ante che parlano) su cui con il nostro Ufficio Studi lavoravamo da molto tempo. Nei prossimi mesi andremo avanti con l’adozione della nuova piattaforma su altri portafogli e strategie con il fine di migliorare ulteriormente il rapporto rendimento/rischio e costi degli strumenti detenuti.
Tra l’altro sull’argomento costi abbiamo pubblicato un piccolo studio sul mercato degli ETF che pubblicheremo a breve molto interessante sulla piattaforma SoldiExpert LAB  che a fianco al nostro blog è lo strumento dove mettiamo a disposizione analisi e studi che selezioniamo di quanto riceviamo da tutto il mondo e chi si abbona (anche con pochi euro al mese a questo canale di tipo in-Formativo) contribuisce anche a finanziare iniziative di beneficenza in Italia e nel mondo.

Abbiamo reso disponibile questa settimana sul nostro canale YouTube un’intervista su un tema bello tosto: IL GRANDE COLLASSO ECONOMICO E’ VICINO? Ne abbiamo parlato in un nuovo format video dove affronteremo temi controversi e scottanti con quello che è considerato in Europa uno dei massimi esperti di “survivalismo”, Piero San Giorgio. Che sul tema nel 2011 aveva pubblicato un saggio a cui sono seguiti poi diversi libri.  Se volete approfondire l’argomento e accedere al video trovate qui tutti i riferimenti e naturalmente la nostra posizione sul tema che ci segue conosce già perchè al tema “previsioni, Apocalisse, mercati che vanno solo su o solo giù” abbiamo dedicato decine di analisi in questi anni.

La nostra analisi sulla “vendita” della Borsa Italiana da parte del London Stock Exchange e la scarsa lungimiranza dei banchieri italiani ha riscosso un notevole successo (se ve la siete persi questo è il link) e in particolare alcuni amici che hanno lavorato alla Borsa Italiana ci hanno confermato che quello che abbiamo raccontato è un tema “tabù” e solo noi potevamo raccontarlo in questo modo.

Ci sono molte altre cose che potrei raccontarti (compreso il fatto che questa settimana passata abbiamo assistito a dei bellissimi concerti del LERICI Music Festival di cui uno ci ha entusiasmato in particolare con un “Musicattore”, Luigi Maio, che se vi capita di incontrare per l’Italia non vi dovete perdere) ma l’ora dei saluti è giunta.

Buon fine settimana e settimana prossima salteremo questo aggiornamento perchè Ferragosto è Ferragosto!

p.s. Se vuoi maggiori informazioni e inviare una domanda scrivici pure qui o puoi sempre prenotare se non l’hai fatto una prima consulenza gratuita sui tuoi risparmi di 30 minuti per avere una seconda opinione a questa pagina e fissare un appuntamento (anche video) con me, Roberta o il dott. Francesco Pilotti.

Questo era stato l’aggiornamento precedente se te l’eri perso e vuoi vedere che diavolo avevamo scritto

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI