"VA’ DOVE TI PORTA IL RAME". A LEZIONE DA UN ANALISTA "METALLARO"…

Se c’è in Italia un pioniere nell’analisi finanziaria delle materie prime e in particolar modo dei metalli non ferrosi questi è sicuramente Cosimo Natoli. Responsabile delle newsletter “Monday Report on Industrial” realizzata da Win Consulting, è fra i fondatori di FT Support (società specializzata nella realizzazione di software per il trading automatico) e le sue indicazioni operative hanno un pubblico composto soprattutto da aziende e professionisti a cui presta assistenza nel valutare operazioni di copertura sul rischio prezzi.

Un approccio nell’analizzare le tendenze dei prezzi dove si studiano continuamente le relazioni . intermarket: ciclo economico; andamento dei tassi d’interesse,andamento delle Borse, andamento del dollaro, del petrolio, dell’oro, delle principali materie prime.

Cosa pensa dell’attuale situazione di mercato e del boom di intereresse verso le commodity?

Ecco le sue opinioni e alcuni consigli utili per chi vuole operare su questo mercato che ha visto da qualche settimana da parte nostra il lancio di alcuni portafogli specializzati in Etc o fondi specializzati in commodity (vedi qui per maggiori informazioni operative). E conoscere il parere di chi da molti anni segue questo mercato come Cosimo Natoli può essere interessante e fonte di lezione.

Questo è stato l’anno di boom del mercato degli Etc. Come giudichi questo interesse così massiccio da parte dei risparmiatori e questo strumento?

“Per quanto riguarda il mondo degli ETC, non ho esperienza diretta perché io parlo soprattutto con le aziende e loro non li trattano. In generale però posso dirti che gli ETC stanno crescendo e continueranno a crescere. L’LME-London Metal Exchange, mercato di riferimento mondiale per i metalli non ferrosi- quoterà degli ETC che avranno come sottostante proprio i future quotati in quel mercato, per cui rame, alluminio, nichel, zinco, stagno, piombo, acciaio, risentiranno ancora di più di questi strumenti. Pensa che Rusal, il più grande produttore mondiale di alluminio ha dato incarico a Deutsche Bank di confezionargli un ETC che impiegherà 2 milioni di tonnellate di alluminio. Come dire, fino a qualche anno fa le aziende manifatturiere lamentavano gli effetti perversi dell’intervento dei “non commercial” (fondi d’investimento e cc) , oggi devono prendere atto che anche i “commercial” (le aziende che lavorano il metallo fisico) cercano di coinvolgere direttamente il mondo retail.

 

Gli effetti degli ETC sulle materie prime hanno essenzialmente due effetti:

1)      Fanno diminuire una parte del mertallo fisico in quanto viene immobilizzato a garanzia nei magazzini dlle borse merci.

2)      Fanno aumentare la volatilità delle quotazioni

Per quanto riguarda la correlazione…

Per continuare a leggere devi effettuare il login, se non hai ancora un login, Registrati gratuitamente per visualizzare tutti i contenuti del nostro Investor Club e avere accesso integrale a tutte le risorse inFormative e ai vari report.

SoldiExpert SCF è una società di consulenza finanziaria indipendente al servizio di risparmiatori e investitori che ricercano soluzioni d'investimento trasparenti, innovative e flessibili.

REGISTRATI GRATUITAMENTE

Registrati gratis per poter visualizzare tutti i contenuti

Minimo 6 caratteri
*Campi obbligatori

Articolo a cura di

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento

Fra “la Borsa e la Vita” ha scelto tutte e due