Etc Commodity Selection

Data di inizio: 26/04/2010

Investe attualmente in: etf che investono sulle materie prime

Benchmark (indice di paragone): Etf CRB Lyxor

Accesso: Portafoglio attualmente sottoscrivibile

Livello di rischio: alto

VUOI RISPARMIARE?
Paga in unica soluzione
€ 720
SOTTOSCRIVI A
€ 68.5
/ mese
LIVELLO DI RISCHIO:
ALTO
PERFORMANCE
DAL LANCIO
*
RENDIMENTO
MEDIO ANNUO
*

Avere una quota di materie prime ovvero commodity in portafoglio viene consigliato da sempre più gestori ma anche questo mercato collegato a beni reali e concreti come possono essere l’oro, il petrolio, i metalli industriali o i cereali ha spesso un andamento molto speculativo soggetto a oscillazioni anche repentine. E in questi anni si è visto che anche questo tipo di beni reali possono subire discese anche forti e un approccio statico non sempre è consigliato. Per queste ragioni abbiamo pensato qualche anno fa di offrire questo tipo di portafoglio in un mercato molto difficile con l’obiettivo nel tempo di fare meglio del mercato di riferimento, cercando di limitarne l’eccessiva volatilità soprattutto nelle forti fasi avverse e cogliere i guadagni più significativi.

ORIZZONTE TEMPORALE MINIMO CONSIGLIATO:6 ANNI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MIN 1 ANNO

MAX 10 ANNI

ANDAMENTO DEL PORTAFOGLIO SELF SERVICE RISPETTO AL BENCHMARK

Performance complessive del portafoglio

Descrizione Valori
Portafoglio SoldiExpert SCF: Etc Commodity Selection
Benchmark (indice di paragone): Etf CRB Lyxor
Performance storica del portafoglio dal 26/04/2010-44,25%
Performance storica del benchmark -39,59%
Drawdown del Portafoglio-51,10%
Drawdown del Benchmark-50,43%

Performance annuali a confronto

Anno Portafoglio Benchmark
2019 3,13% 4,73%
2018 -6,08% -6,79%
2017 7,68% -11,69%
2016 -2,36% 13,62%
2015 -14,81% -16,99%
2014 -8,66% -7,03%
2013 -12,98% -8,72%
2012 -9,08% -6,44%
2011 -11,07% -6,43%
2010 0,00% 0,00%

Le materie prime sono sicuramente un asset interessante ma non garantiscono certo profitti in ogni condizione di mercato: basti ricordare che nel biennio 2008-2009 l’indice fra i più importanti delle materie prime (il CRB Index) è arrivato a perdere oltre il 50% con alcune commodity come il petrolio che sono giunte a perdere anche oltre il 70% dei massimi dell’anno prima e negli ultimi 2 anni il petrolio e molte materie prime hanno visto ancora un andamento caratterizzato da un crollo quasi costante per effetto di un’offerta cresciuta a dismisura (per la scoperta di nuove tecniche di estrazione) e una domanda meno arrembante che nel passato.

E anche l’oro, un investimento talvolta mitizzato come “sicuro” e decorrelato, in realtà ha avuto nella sua storia anche fasi discendenti molto forti come si è visto in questi ultimi anni dove il prezzo si è quasi dimezzato rispetto ai massimi di qualche anno fa.

E proprio per questo è importante non muoversi in base al fiuto e alla pancia ma con la testa, utilizzando strategie metodiche e basate su un approccio matematico-statistico come quella utilizzata in questo portafoglio e che tengono conto dell’andamento dei prezzi e di quanto evidenzia come trend il mercato.

Gli ETC similmente agli ETF sono fondi indice e consentono di replicare l’andamento di tutte le principali materie prime o di indici che le raggruppano. Il prezzo degli ETC è, pertanto, legato direttamente o indirettamente all’andamento del sottostante. Dall’oro all’argento, dal platino al cotone, dal petrolio allo zinco. E similarmente agli ETF gli ETC sono negoziati in Borsa come delle azioni

Replicano passivamente la performance della materia prima o degli indici di materie prime a cui fanno riferimento rientrando a pieno merito nella famiglia dei “cloni”

Ma non basta certo comporre un portafoglio “fritto misto” di ETC o fare scelte in base alle “sensazioni” per ottenere risultati: i mercati cambiano continuamente e quello che oggi è un tema caldo domani potrebbe diventare qualcosa da cui stare assolutamente alla larga. Come investire allora i propri risparmi con intelligenza e flessibilità in questo mercato ?

Come molti dei nostri servizi l’approccio di questo portafoglio è pensato per un tipo di risparmiatore che ricerca una gestione veramente flessibile e opportunistica del proprio patrimonio con un’operatività limitata allo scopo di tenere sotto controllo il rischio e ottenere nel tempo rendimenti superiori all’andamento del mercato, coniugando protezione e rendimento. E basti ricordare in proposito che l’indice CRB (il più rappresentativo nell’indicare l’andamento complessivo delle materie prime) nel periodo luglio 2007/marzo 2009 è arrivato a perdere oltre il 55% del proprio: una discesa che grazie alle nostre strategie sarebbe stata enormemente limitata con grandi vantaggi patrimoniali (e psicologici) rispetto alla maggior parte delle gestioni passive o fai da te.

Trattandosi di un mercato molto speculativo e volatile si consiglia questo portafoglio solo a investitori con un profilo di rischio alto e per una parte limitata del proprio patrimonio.

Facilissimo da replicare e alla portata di tutti visto che gli ETC sono strumenti al pari delle azioni italiani negoziabili oggi presso qualsiasi banca. Mediamente questo portafoglio effettua 1,5 movimenti al mese, detenendo al massimo 5 ETF contemporaneamente in posizione.

I segnali vengono inviati  solo in caso di variazioni con consigli precisi di acquisto o vendita o switch, indicando con esattezza nome dell’ETF, Isin e peso percentuale suggerito.

Dopo l’invio del portafoglio iniziale il Cliente riceve quindi via email e sms eventuali aggiornamenti e modifiche con segnali di acquisto o vendita. Un portafoglio focalizzato poiché non crediamo che si possa ottenere nel tempo un risultato migliore del mercato se lo si replica diversificando a pioggia come viene invece comunemente fatto in questo settore da molti operatori che consigliano portafogli composti da decine di ETF su tutti i temi.

Nei portafogli modello le raccomandazioni non possono intendersi personalizzate rispetto alle caratteristiche del singolo cliente e se si desidera una consulenza personalizzata è possibile richiedere il servizio apposito fornito da SoldiExpert SCF (vedi qui) o richiedere comunque il supporto di un nostro esperto per eventuali informazioni (prenota qui).

Le performance sono calcolate alla fine di ogni giorno tenendo conto delle posizioni aperte e sulla base di tutti i consigli suggeriti (in guadagno e in perdita) dalla strategia del portafoglio  includendo la liquidità non investita, eventuali dividendi incassati, le commissioni di negoziazione standard applicate online e sono al lordo dell’effetto tassazione.

Nel caso dei portafogli modello dovrà essere perciò cura di ogni nostro Utente adattare le strategie da noi indicate alla specifica situazione personale in corrispondenza con il proprio personale profilo di rischio, con importi adeguati all’esposizione azionaria desiderata e alla propria esperienza nel campo degli investimenti valutando quali degli eventuali portafogli modello proposti più di adattano al proprio profilo e corretto orizzonte temporale.

E’ doveroso ricordare che eventuali risultati realizzati nel passato da tali portafogli modello elaborati dalla società non possono mai costituire alcuna garanzia di eguali rendimenti per il futuro. E inoltre dato il tipo di strategia seguita di tipo attivo questa può significare anche ottenere rendimenti che si discostano dall’andamento del mercato (anche in negativo) o prevedano in determinate fasi operazioni chiuse in perdita (anche ripetute e in termini percentuali significative) poiché l’obiettivo di questa strategia non è avere ragione su tutte le singole operazioni ma ottenere nel tempo un risultato complessivo superiore all’andamento del mercato senza prendersi eccessivi rischi (o perdite magari letali) e ottenere dalle operazioni chiuse in positivo un guadagno nettamente superiore alle perdite subite nelle operazioni chiuse in perdita.

DESIDERI MAGGIORI INFORMAZIONI PRIMA DI SOTTOSCRIVERE QUESTO SERVIZIO?

I nostri addetti sono a tua disposizione per spiegarti come funziona il servizio e come seguirne al meglio l'operatività