Gestione passiva

Significato

Gli investimenti passivi sono una strategia incentrata sul raggiungimento di un apprezzamento a lungo termine dei valori del portafoglio con una gestione quotidiana limitata del portafoglio stesso. La gestione passiva (o indicizzata) è una strategia di investimento in base alla quale un investitore o un consulente finanziario effettua investimenti a lungo termine in determinati titoli e non è influenzato dalle fluttuazioni del mercato a breve termine. Lo stile di gestione è l’opposto della gestione attiva e si caratterizza, quindi, per il fatto che il gestore persegue un’asset allocation tale da replicare il più fedelmente possibile il benchmark di riferimento. La gestione passiva è coerente con l’ipotesi di mercati efficienti: se i mercati sono efficienti non è possibile batterli sistematicamente al netto dei costi informativi, quindi un investitore razionale può decidere di adottare una strategia di gestione finalizzata a replicare l’andamento del mercato. Gli ETF sono esempi di portafogli a gestione passiva.

Vuoi ricevere gratis il Soldiario in versione completa?

 

Fino a esaurimento scorte, puoi addirittura scegliere di ricevere il primo dizionario finanziario critico con tutte le 333 voci , in versione deluxe (copertina cartonata, stampa oro a caldo e allestimento in brossura cucita a filo refe su carta avoriata stampata) oppure l’ebook in formato digitale in pdf.

Fai la tua scelta!

Come giudichi la consulenza offerta agli investitori dalle banche e dalle reti in Italia?

Sei un operatore finanziario?

I campi contrassegnati con un * sono obbligatori.
I campi contrassegnati con un * sono obbligatori.

possiedi una conoscenza finanziaria “mostruosa”?

 

Metti alla prova la tua preparazione finanziaria rispondendo al nostro divertente quiz per scoprire se puoi fregiarti del titolo di MOTFU, ovvero
Master Of The Financial Universe!

AFFRONTA IL QUIZ!