I GIOVANI? BISOGNA PREPARARLI AD AFFRONTARE UN FUTURO FINANZIARIAMENTE PIU’ COMPLESSO

“Fare scelte finanziare giuste non è una risposta alla crisi, ma al nuovo assetto del mondo” spiega così l’esigenza di una maggiore educazione finanziaria Annamaria Lusardi, a capo del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria nel nostro Paese in un’intervista a Repubblica Album.

La Professoressa Lusardi, che alla George Washington University Business School dirige un centro di ricerca sull’alfabetizzazione finanziaria afferma che nel nostro Paese sul fronte di una maggiore educazione finanziaria si dovrebbero concentrare maggiormente gli sforzi di tutti i cittadini perché “prima era tutto più semplice…ora le banche offrono assicurazioni e altri prodotti complessi dal punto di vista finanziario”.

 

>>> Investire (anche e soprattutto se pensi di farlo in modo "sicuro") senza conoscere le regole del "gioco" può costare carissimo: scarica la Guida Gratuita base scritta dai consulenti indipendenti di SoldiExpert SCF <<<

 

Se i nonni possono stare tranquilli, secondo Lusardi, i loro figli e nipoti un po’ meno “perché viviamo molto più a lungo di prima e ci sono meno nascite, grandi cambiamenti sono avvenuti anche nel campo delle pensioni – avverte la Professoressa – dobbiamo curarci dei molti anni in più che ci sono regalati rispetto ai nostri nonni. Dobbiamo capire quanto costano e con quali mezzi affrontarli”.

Per i giovani la sfida sul lavoro è quella economica. Secondo Annamaria Lusardi “conoscere come investire il denaro, conservarlo, gestire i debiti è diventato fondamentale. Come pure investire nella formazione per sperare in un maggior reddito futuro”.

In un Paese con 2 milioni i giovani che non studiano e non lavorano il tema è esplosivo. Secondo un rapporto sulla mobilità sociale pubblicato
dal Wef (World Economic Forum) in Italia un giovane su cinque di età compresa tra i 15 e i 24 anni è inattivo. E l’Italia è ai posti bassi nelle classifiche sia sul tema della formazione sia su quello delle opportunità lavorative.

E infatti il target vero dell’educazione finanziaria secondo la Professoressa Lusardi sono proprio i giovani perché “devono affrontare un mondo diverso che richiede scelte finanziarie precise”.

 

 

Quanti padri madri e figli sono consapevoli del “nuovo assetto del mondo”?

Forse non abbastanza. Chi vuole fare qualcosa sul fronte dell’educazione finanziaria per sé o i propri figli potrebbe iniziare dal nostro Education Center.

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI