FONDI MULTI ASSET: TANTO FUMO, POCO ARROSTO?

Stra-pubblicizzati sui giornali finanziari negli ultimi mesi, i fondi multi asset sono da qualche anno il nuovo “cavallo di battaglia” del risparmio gestito. Sembrano il prodotto giusto al momento giusto per il pubblico dei risparmiatori italiani che stanno cercando una via d’uscita per avere rendita ma anche protezione, flessibilità e diversificazione.

Un prodotto apparentemente “perfetto” per quei risparmiatori che non si vogliono accontentare di rendimenti intorno all’1% offerti da conti deposito e obbligazioni e vogliono guadagnare molto di più, almeno il 4-5% all’anno, senza però correre i rischi percepiti delle Borse.

E guardando le pubblicità dei giornali finanziari la soluzione c’è: i fondi multi asset.

Arrivano i multi asset

Questi fondi promettono al risparmiatore di saper governare le Borse entrando e uscendo al momento opportuno spostandosi dall’azionario all’obbligazionario, alla liquidità o alle materie prime quando serve. Inoltre i fondi multi asset promettono di generare performance elevate (4-5% all’anno) qualsiasi cosa accada sui mercati grazie all’abilità dei gestori di spostarsi da un asset all’altro e fiutare i mercati grazie al proprio team di specialisti.

Come sono andati al primo ribasso dei mercati i fondi multi asset più pubblicizzati sui giornali finanziari? Hanno perso, mediamente il -4,29%.

Un po’ meno del mercato di riferimento che ha perso nel suo complesso il -5,6% e dei fondi bilanciati flessibili che hanno perso il -4,8%. Ma probabilmente quei risparmiatori italiani che avevano creduto in senso letterale alle reclame di questi fondi si aspettavano un altro film.
Le pubblicità spesso raccontavano tutta un’altra storia. Quella che era possibile investire sui mercati azionari e obbligazionari quasi senza rischi e soprattutto guadagnare quasi senza dolore.

Le cose stanno così?

Pubblichiamo di seguito l’andamento di alcuni di questi fondi multi-asset negli ultimi mesi e alcune considerazioni.
Naturalmente non è un elenco esaustivo di tutti i fondi multi-asset e fra questi il confronto talvolta non può risultare totalmente omogeneo per le diverse politiche (più o meno esposte all’azionario e all’obbligazionario) portate avanti dai gestori.

E un altro dato molto significativo è quasi sempre il track record tutto sommato breve di questa categoria di fondi che sono nati negli ultimi anni (molto positivi sia per il mercato azionario che obbligazionario) e quindi possono più facilmente vantare la capacità di generare risultati positivi… perchè non si sono confrontati quasi mai con fasi fortemente negative e avverse dei mercati azionari ed obbligazionari.

D’altra parte quella di lanciare fondi e nuove categorie che hanno il vantaggio non trascurabile di non presentare confronti col passato è un vecchio vizio dell’industria del risparmio gestito di cui spesso abbiamo parlato come del trucco di far vedere dai consulenti “furbi” ai loro clienti “polli” solo l’andamento dei fondi… migliori dell’ultimo periodo, omettendo di farne vedere il comportamento nelle fasi fortemente avverse (che sull’azionario può…

Sì, VOGLIO CONTINUARE A LEGGERE

REGISTRATI GRATIS per poter visualizzare tutti i contenuti e ottenere l'accesso al SoldiExpert Club

* Il nome è un'informazione obbligatoria
* Il cognome è un'informazione obbligatoria
* Il tuo indirizzo email è un'informazione obbligatoria e sarà usato anche come nome utente di accesso al sito, quindi inserisci quello che usi maggiormente
Digita due volte la tua email per evitare errori.
Ti chiediamo il numero di telefono solo per contattarti in caso di problemi.
*Campi obbligatori

Tags

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check up gratuito e una valutazione del tuo portafoglio

PARLA CON NOI