SICAV e fondi comuni di investimento: e se non ci fosse alcuna differenza?

SICAV e fondi comuni di investimento sono strumenti molto simili ma con alcune differenze. Scopriamole insieme

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Il blog di SoldiExpert SCF

Ovunque troverete scritto che la principale differenza tra SICAV e fondi comuni di investimento è il quadro giuridico. Vero certo ma non fondamentale. Come vedremo più avanti, SICAV e fondi comuni di investimento sono strumenti di investimento “gemelli” sotto moltissimi aspetti. Ma prima scopriamo le differenze.

SICAV ma cosa vuole dire questa definizione?

 

SICAV è l’acronimo di società di investimento (SI) a capitale variabile (CAV).
La principale differenza tra SICAV e fondi comuni di investimento è che le prime possono avere un’unica forma giuridica: quella della società per azioni. Chi investe in una SICAV diventa azionista della società ma questo vedremo è abbastanza irrilevante ai fini della differenza tra SICAV e fondi comuni di investimento per il risparmiatore.

Perchè le SICAV sono società di società di investimento a capitale variabile? Il capitale di queste società di investimento è “variabile” perché all’aumentare dei sottoscrittori-risparmiatori la SICAV emette azioni mentre quando i risparmiatori riscattano le quote, la società vende le azioni.

A differenza delle SICAV i fondi comuni di investimento possono avere diverse forme giuridiche.
Per il risparmiatore, le differenze giuridiche tra SICAV e fondi comuni di investimento sono comunque irrilevanti. Quello che accomuna questi strumenti di investimento è molto di più di quello che li differenzia.

 

Investiamo tutti insieme collettivamente con fondi e SICAV

 

Sia le SICAV sia i fondi comuni di investimento sono Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio. In sintesi hanno lo stesso scopo: raccolgono il denaro di una moltitudine di risparmiatori di diversa taglia e lo investono in titoli (azioni, obbligazioni, altri organismi di investimento collettivo del risparmio, ETF…) Più il risparmiatore è di taglia grossa ovvero ha un patrimonio abbondante, maggiori saranno le quote: nessuna distinzione tra SICAV e fondi comuni di investimento.

 

SoldiExpert Fund Rating SoldiExpert Fund Rating

In quanto Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio (O.I.C.R.) le SICAV e i fondi comuni di investimento sono sottoposti a vigilanza da parte della Banca d’Italia e da parte della Consob.

 

Cosa c’entra l’ombrello con le SICAV?

 

Le SICAV sono società a ombrello: ognuna ha diversi comparti o classi di azioni. Ogni classe si distingue per un diverso profilo commissionale. Ad esempio una classe di azioni potrebbe prevedere la presenza di commissioni di ingresso e/o uscita e una commissione di gestione più bassa, mentre un’altra classe di azioni potrebbe prevedere l’assenza di costi d’entrata e/o di uscita ma una costo di gestione superiore rispetto a quello della classe che prevede l’applicazione di commissioni di entrata e/o di uscita.

La stessa banca può negoziare classi di azioni diverse della stessa SICAV: sarà il risparmiatore a scegliere se non pagare la commissione di ingresso ma maggiori commissioni di gestione o viceversa.

Molte SICAV poi, creano spesso classi di azioni riservate agli investitori istituzionali (banche, compagnie di assicurazione, fondi pensione, ecc..), con profili commissionali specifici solo per quella categoria di investitori. Questi comparti istituzionali si caratterizzano per commissioni di gestione assai più contenute rispetto alle classi “retail” ovvero riservate ai clienti comuni.

 

SICAV E fondi comuni di investimento: poche differenze

 

Nonostante alcune differenze nelle loro strutture legali e altri requisiti, le SICAV e i fondi comuni di investimento fungono entrambi da fondi di investimento che raccolgono denaro da singoli investitori e hanno

  • un gestore responsabile degli Investimenti
  • documenti informativi obbligatori che indicano la politica di investimento ovvero in quali strumenti finanziari può investire il fondo o la SICAV e con quali limiti per ciascuna asset class e se può fare uso di strumenti derivati
  • l’obiettivo di investimento del fondo e della SICAV
  • i rischi e il potenziale rendimento in una forchetta da 1 a 7 ovvero la probabilità che il fondo o la SICAV subiscano perdite monetarie a causa di movimenti sul mercato
  • la performance peggiore, la performance media, la performance migliore del prodotto in uno scenario sfavorevole, moderato e favorevole
  • i costi del prodotto e il periodo di detenzione raccomandato

 

Fondi comuni e SICAV: chi le vende ai risparmiatori e come uscirne

 

Fondi comuni e SICAV vengono venduti ai risparmiatori dagli stessi intermediari, chiamati soggetti collocatori. Si tratta principalmente di banche, consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede e SIM.

 

>> Fondi d’investimento: un buon affare per te o per chi te lo ha proposto? Scoprilo col SOLDIEXPERT FUND RATING <<<

Ogni fondo comune di investimento e ogni SICAV devono calcolare ogni giorno il valore della quota e rimborsare il sottoscrittore su richiesta.

Il rimborso delle quote del fondo e della SICAV può essere richiesto in qualsiasi momento dal sottoscrittore e viene effettuato sulla base del valore quota del giorno di ricezione della domanda da parte della Società

 

Meglio i fondi comuni o le SICAV: con quale rischio di più?

 

Le SICAV non sono più o meno rischiose dei fondi comuni di investimento. Entrambi gli strumenti derivano la loro maggiore o minore rischiosità dal tipo di sottostante in cui investono: fondi o SICAV azionarie ovvero che investono in azioni sono normalmente più rischiose di fondi o SICAV obbligazionari.

Il fondo e la SICAV sono mediamente molto sicure. Costituiscono un patrimonio autonomo, suddiviso in quote, di pertinenza di una pluralità di partecipanti, gestito in monte, distinto a tutti gli effetti dal patrimonio della società di gestione del risparmio e da quello di ciascun partecipante, nonché da ogni altro patrimonio gestito dalla medesima società.

Su tale patrimonio non sono ammesse azioni dei creditori della società di gestione del risparmio o nell’interesse della stessa, né quelle dei creditori del depositario o del sub-depositario o nell’interesse degli stessi. Le azioni dei creditori dei singoli investitori sono ammesse soltanto sulle quote di partecipazione dei medesimi. La società di gestione del risparmio non può in alcun caso utilizzare, nel proprio esclusivo interesse o nell’interesse di terzi, i beni di pertinenza dei fondi gestiti dalla SICAV o dal fondo comune di investimento. SICAV e fondi comuni di investimento non sono soggetti a Bail-in.

Gli strumenti su cui ciascun fondo e SICAV investono sono depositati presso una Banca Depositaria.

SICAV e fondi comuni di investimento: un unico trattamento fiscale

 

Su fondi e SICAV il fisco è ancora miope.

Come abbiamo spiegato nella Guida Salvafisco la vendita in perdita di un fondo o una SICAV genera minusvalenze che non possono essere compensate con plusvalenze realizzate su altri fondi e SICAV. Per questo nei nostri portafogli di consulenza personalizzata accanto all’investimento in questi strumenti di investimento collettivo del risparmio (che non sono tra i nostri preferiti da quando trent’anni fa sono nati gli ETF) raccomandiamo anche l’investimento in titoli diretti (azioni e obbligazioni). Un buon portafoglio di investimenti deve essere efficiente sotto tutti gli aspetti, compreso quello fiscale. Se hai qualche dubbio che il tuo lo sia, puoi chiedere un check-up finanziario gratuito.

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Roberta Rossi Gaziano

Responsabile Consulenza Personalizzata di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Francesco Pilotti

Responsabile Ufficio Studi di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Marco Cini

Esperto di pianificazione finanziara e previdenziale

Prenota un appuntamento