La consulenza finanziaria di banche e reti è gratis: ne è convinto 1 italiano su 2!

Se qualcuno vi offre consigli gratis o finto gratuiti c’è evidentemente un prezzo nascosto da pagare. La consulenza finanziaria offerta da banche e reti, spesso gravata da conflitti di interesse, costa di più di quella indipendente. Ma non tutti i risparmiatori italiani ne sono al corrente.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

(parte del contenuto di questa analisi è stata pubblicata in anteprima nella nuova Lettera Settimanale che viene inviata ogni martedì agli iscritti al nostro sito insieme ad altri contenuti speciali: è possibile registrarsi gratuitamente qui nel caso non si fosse già registrati al nostro sito)

I mercati azionari sono partiti ieri con Wall Street chiusa perché si festeggiava l’Independence Day, che è caduto di domenica e per questa ragione lunedì è stato dichiarato giorno festivo per celebrare il giorno dell’indipendenza nazionale.

Gli amici yankee avranno così più tempo per fare baldoria, consumare e fare splendidi giochi pirotecnici, mentre io e Roberta abbiamo passato anche queste settimana a trafficare con gli scatoloni e la ristrutturazione della nostra casa.

Per noi consulenti finanziari indipendenti (veri a differenza di quelli patacca che circolano liberi come i cinghiali nelle città italiane) come spiegavamo già un anno fa qui, l’indipendenza è comunque qualcosa da mettere in primo piano ogni giorno anche se talvolta essere indipendenti ti può rendere la vita un po’ difficile, visto che ci sono risparmiatori che ancora pensano che “noi costiamo”, mentre la consulenza finanziaria offerta da banche e reti è gratis!

Oltre un italiano su due (54% del campione intervistato nel 2020) lo pensa, secondo una recente ricerca Consob, e pazienza se la consulenza offerta da banche e reti costa mediamente il doppio rispetto alla consulenza indipendente al risparmiatore italiano, oltre ad essere spesso gravata da forti conflitti d’interesse visto che quanto viene suggerito è il meglio non per il Cliente ma per l’intermediario come capita per l’85% degli strumenti consigliati.

Non ci lamentiamo di questo e anzi io e Roberta, nella Borsa e nella Vita, abbiamo imparato da molto tempo ad avere una mentalità positiva e per chi come noi è da questa parte del mondo è fantastico, perché vuol dire che il nostro mercato è ancora in larga parte inesplorato e possiamo fare ancora molto per migliorare sotto tutti i punti di vista.

Intanto al 30 giugno abbiamo chiuso il nostro 20° bilancio (il 31 dicembre noi celebriamo solo San Silvestro) che anche quest’anno segnerà un simpatico utile che è la migliore garanzia della nostra indipendenza.

Se devi soldi alle banche, ai finanziatori o hai bisogno febbrilmente di inserzionisti o hai bisogno di indebitarti per tenere i conti in area di galleggiamento (o arrivi al punto di consigliare ai clienti cose anche discutibili pur di non perdere entrate), non ti sarà sempre facile scrivere quello che pensi o consigliare quello che vuoi ai tuoi clienti facendo al 100% i loro interessi.

Anche perché la tua mente sarà occupata altrimenti da preoccupazioni legate soprattutto alla sopravvivenza e per questa ragione in SoldiExpert SCF riteniamo l’indipendenza finanziaria fondamentale anche per chi svolge un’attività come la nostra e farsi pagare il giusto dai propri clienti è perciò vitale per poter svolgere questo mestiere con tutti i tipi di mercati.

Per esempio per garantire la nostra indipendenza e accrescere il valore della consulenza offerta ai nostri clienti da anni incrementiamo le spese in ricerca, sviluppo, formazione e software prima di tutto.

Se qualcuno vi offre consigli gratis o finto gratuiti c’è evidentemente un prezzo nascosto da pagare e questa “tara” potrebbe essere superiore al prezzo del prosciutto ovvero della “ciccia”.

“I maggiori nemici dell’investitore azionario sono le spese e le emozioni” diceva John C. Bogle, il papà degli ETF e il fondatore di Vanguard Group che già più di 20 anni fa aveva capito come “a conti fatti, il sistema finanziario sottrae valore alla società” se non si sa comprendere come funziona il giro del fumo e questo lo si può fare se si adotta un approccio autenticamente indipendente.

 

Consulenza Una-tantum Consulenza Una-tantum

 

Vent’anni fa abbiamo creduto fra i primi in questo approccio puro della consulenza indipendente (e allora quasi tutti ci dicevano che non c’era spazio in Italia per questo modello, mentre ora è diventato “cool” dire di essere “indipendenti”) e ringraziamo i nostri clienti (quelli della prima ora ma non solo!), perché se non avessero creduto in noi che non disponevamo di linee bancarie aperte a fisarmonica per sostenerci o soci disposti a ripianare ogni anno bilanci con perdite milionarie (dopo aver visto dal di dentro la New Economy abbiamo preferito adottare un approccio old con bilanci da subito in utile), oggi non potrei scrivere questa Lettera Settimanale.

E’ difficile comprendere cosa rende una start up vincente e secondo Bill Gross (imprenditore seriale, venture capitalist da non confondere con l’ex n.1 di Pimco) al primo posto non ci sono i finanziamenti ricevuti (puoi ricevere un sacco di soldi e proprio per questo fallire, perché spesso li sciuperai in modo assurdo) e nemmeno il modello di business e perfino l’idea.

Conta prima di tutto il timing, ovvero il tempismo di essere al posto giusto nel momento giusto, (e 20 anni fa vi assicuro che eravamo in pochissimi a parlare di consulenza finanziaria indipendente e portafogli di azioni ed ETF) e soprattutto la squadra.

Poter contare su dei collaboratori in gamba (e in SoldiExpert SCF abbiamo avuto “fortuna”) e un ottimo piano di esecuzione è importante; lavorare bene in team può portare a risultati straordinari riuscendo a superare anche i limiti dei singoli.

E se avete visto il film Moneyball (ve lo consiglio) o riguardate la Nazionale di calcio italiana campione del mondo del 1982 soprattutto, sapete di cosa stiamo parlando.

Stai bene ed investi bene,

Salvatore Gaziano di SoldiExpert SCF
Responsabile Strategie d’Investimento SoldiExpert SCF

 

p.s. se vi siete persi le Lettere Settimanali precedenti, potete vederle qui o premere il bottone sottostante se siete registrati a SoldiExpert.com e/o alla LetteraSettimanale.it.