LA STORIA E LE OPINIONI DI SOLDIEXPERT SCF E DI SALVATORE GAZIANO IN COPERTINA SUL MENSILE CITYWIRE

Sul mensile Citywire Consulenza Evoluta, magazine sul mondo della consulenza finanziaria, Salvatore Gaziano, responsabile delle strategie d’investimento di SoldiExpert SCF, è il protagonista della copertina e della storia principale (cover story)

Il numero è quello di marzo e la rivista, disponibile in formato stampato e sul web è curata dalla redazione italo-inglese di Citywire in collaborazione con EFPA Italia e l’intervista è realizzata da Gianluca Baldini, direttore della rivista.

Clicca sulla rivista o qui per accedere al PDF completo del servizio dedicato a SoldiExpert SCF e Salvatore Gaziano

Il titolo della copertina e poi del sommario “NON È UN PAESE PER INDIPENDENTI “ sintetizza efficacemente l’articolo, corredato da foto scattate nel nostro ufficio di Lerici (Sp) da uno dei più bravi ritrattisti e fotografi italiani di scena (Enrico “Chicco” De Luigi). Il sottotitolo dell’articolo è “Salvatore Gaziano è un veterano fra i consulenti autonomi. Oggi, dice, il mercato favorisce ancora le grandi Reti, ma con la Mifid2 qualcosa cambierà”.

Qui
potete vedere in formato digitale tutto il numero della rivista come pubblicato sul sito Citywire.it  mentre qui tutto l’articolo in pdf che ci riguarda per maggiore facilità di lettura. 

Un doppio onore per SoldiExpert SCF perché la copertina viene dedicata a un consulente finanziario indipendente e proprio a Salvatore Gaziano che con Roberta Rossi ha fondato SoldiExpert SCF quando 17 anni fa sembrava impossibile che il modello “fee only” e basato sulla Rete potesse, secondo quello che si diceva al tempo, stare in piedi “perché in Italia nessuno avrebbe mai pagato una consulenza indipendente per i propri risparmi quando qualsiasi banca offre questo servizio gratis e poi… chi si fiderebbe di qualcuno presente sulla Rete quando invece in banca c’è un impiegato o un promotore, una persona fisica, a tua disposizione…”

 

Quello che è successo negli anni successivi ha dimostrato invece che la consulenza finanziaria indipendente ha piena ragione di esistere e c’è un mercato anche in Italia per risparmiatori che magari non vogliono “la solita minestra” e cercano un’opinione super partes perché talvolta i consigli della casa possono essere come quelli dell’oste che ti consiglia il suo vino anche quando è pessimo e perfino tossico.

Si pensi alle azioni di banche non quotate consigliate massicciamente negli anni passati da istituti del nord ma anche del Sud, ai diamanti d’investimento collocati da banche “insospettabili” ai risparmiatori a carissimo prezzo, ai fondi d’investimento e alle polizze unit linked farcite di commissioni di ogni tipo (fino a oltre il 5% annuo!) dove si vende sostanzialmente per dirla con Flavio Briatore “un sciogno”.

Tutti argomenti di cui in questi anni abbiamo scritto su questo blog e ai nostri clienti prima che diventassero casi di “risparmio tradito”. Inutile dire “al fuoco, al fuoco…” quando la casa è già bruciata.

O si pensi alle gestioni “fritto misto” dove in portafoglio si consigliano decine se non addirittura (lo abbiamo visto con i nostri occhi facendo in questi anni migliaia di check up) centinaia di prodotti con tutto e il contrario di tutto in nome della diversificazione dove il consiglio sostanziale è restare sempre investiti qualsiasi cosa accada e il conflitto potenziale d’interesse è evidente. Nel modello basato sulle retrocessioni delle commissioni (quello “gratis” per il cliente per intenderci seguito dal 90% delle reti e delle banche) se consigli al tuo cliente di stare in liquidità, tu rischi di non beccare un cent di commissioni. “Gratis” non sempre è nel tuo interesse.

Salvatore Gaziano (SoldiExpert SCF) insieme ad Elanor (foto di Enrico “Chico” De Luigi)

Ed quando la consulenza è “gratis” è evidente che non sei nelle migliori condizioni per offrire una vera consulenza super partes e soprattutto attiva perché per dirla con le parole di un protagonista di un bellissimo film di qualche anno fa, Thank You For Smoking, “tutti hanno un mutuo da pagare”. I consigli totalmente disinteressati e soprattutto gratuiti difficilmente esistono quando si parla di soldi e finanza e vale sempre la battuta di Gordon Gekko nel mitologico film “Wall Street”: “E se vuoi un amico, comprati un cane”.

Cosa c’è dietro l’angolo..

Cambierà il mondo della consulenza finanziaria sotto l’impatto della nuova direttiva Mifid2? Quanto è importante offrire un tipo di consulenza non passiva? Quanto in Italia il “sistema” è dalla parte dei risparmiatori e quanto invece parteggia soprattutto per gli interessi delle banche?

In questa lunga storia su Citywire Consulenza Evoluta nell’articolo intitolato  “Un pioniere della Robo-Advisory” Salvatore Gaziano risponde a tutto campo, ricordando gli inizi difficili di una società che oggi è diventata fra le più importanti del mercato italiano come storia e risultati ma anche provando a tracciare gli scenari futuri di un’attività dove la relazione fra clienti e consulenti finanziari resterà sempre centrale e basata sulla fiducia. E dove la Rete ma anche gli algoritmi e la capacità di fornire una consulenza ad alto valore aggiunto sono comunque elementi imprescindibili.

Naturalmente questo non significa che solo chi offre consulenza finanziaria indipendente o autonoma è bravo (i bravi professionisti e che mettono il proprio cliente davanti a tutto esistono anche se operano in condizioni di “pressing” più difficili) e nessuno in questo settore ha trovato la “pietra filosofale” che trasforma il piombo in oro.

Investire i propri risparmi sul mercato azionari o obbligazionari non è mai una passeggiata (il giusto orizzonte temporale resta fondamentale perchè nel giro di pochi anni le Borse o qualsiasi strategia possono andare benissimo o malissimo) e non esistono ricette miracolose che garantiscono guadagni sicuri, costanti e rapidi  ma possono magari esistere professionisti e professioniste e strategie migliori di altre e se il conflitto d’interesse è minimo o addirittura nulla questo certo aiuta.

Ma la consulenza finanziaria old style è agli ultimi giorni dell’impero. Ma chi si è abituato per anni a pasteggiare con champagne e beluga non certo con la Mifid2 ha voglia di cambiare modello e passare ai tramezzini e al lambrusco!  E la “rapacità” di alcune reti (e avremo modo di parlarne) sta addirittura aumentando in questi mesi con prodotti confezionati stracari e altri classici specchietti per le allodole.

E per questo motivo, seppure il percorso non è facile e spianato come qualcuno racconta che con la Mifid 2 dovrebbe accadere (troppi interessi in ballo e lobby troppo potenti) la storia di SoldiExpert SCF dimostra che si può offrire una consulenza finanziaria realmente indipendente, flessibile e dove un modello basato sulla Rete e sugli algoritmi ma anche su persone che ci mettono la faccia può esistere. Per molti ma non certo per tutti. La consulenza finanziaria indipendente in Italia a differenze di altri Paesi (come la Gran Bretagna) non è un modello che piace molto al Sistema.

Questo è quello che raccontiamo  nell’intervista sul numero di marzo su Citywire.

Buona lettura!

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI