Truffe e ricatti online, influencer, leoni da tastiera e altre sciagure. Ne parliamo con l’avvocato Marisa Marraffino

Una conversazione a tutto campo con una delle avvocate in Italia maggiormente specializzate in Diritto del web per capire cosa è lecito e illecito e come difendersi.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

Vi segnaliamo la bella intervista in modalità podcast modalità YouTube che abbiamo fatto io e Roberta Rossi su RadioBorsa all’avvocato Marisa Marraffino, una delle avvocate (o avvocatesse, fate voi) più brave e preparate in Italia sul tema dei reati informatici e sui rischi della Rete. Un tema che ci interessa oggi tutti come utenti, cittadini, genitori, professionisti, imprenditori.

La pandemia ha accelerato la transizione verso il digitale e come preconizzava Nicholas Negroponte (fondatore del Media Lab del Mit, Massachussets Institute of Technology) non viviamo più in un mondo solo dominato dall’atomo – la materia – ma piuttosto dal bit – dall’informazione.

Le conseguenze dell’essere “digitali” (positive ma anche negative) non sono chiare a tutti e molte persone ne sono impreparate e rischiano di esserne vittime.

Si pensi a chi sul web decide in modo impulsivo ed emozionale di affidare i propri risparmi a chi promette di moltiplicare i soldi con offerte seducenti sul Forex, criptovalute, materie prime e altre mirabilie. Per scoprire poi di essere stato truffato.

Oppure chi viene fatto oggetto di ricatti informatici di ogni tipo, personali o aziendali (ransomware). O come l’esserci trasferiti noi umani sui “social” per un numero di ore al giorno non proprio irrilevanti ha provocato situazioni non sempre limpidissime.

Penso al fenomeno dei cosiddetti “influencer” ma anche a quello dei “leoni da tastiera” e come il confine fra libertà di espressione, opinione, critica o anche ironia non è sempre così facile da circoscrivere, come quello della “chiara distinzione” fra messaggi pubblicitari dai testi giornalistici che è sempre più violata.

Ne abbiamo parlato con Marisa Marraffino qui in versione YouTube (e qui in versione podcast) e vi consigliamo l’ascolto quando ne avrete tempo, perché sapersi difendersi dalle insidie di un uso esagerato e sprovveduto della Rete è importante e le “regole” esistono anche qui, come nel mondo degli investimenti, se non si vuole essere stritolati.

Marisa Marraffino è avvocato e giornalista pubblicista. È membro dal 2013 del Comitato di Controllo dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP).

Ha un dottorato di ricerca in diritto e procedura penale e una specializzazione in diritto delle telecomunicazioni, conseguiti all’Università di Firenze. Ha lavorato anche alla Corte di Giustizia Europea del Lussemburgo e attualmente nel proprio studio legale a Milano.

Si è occupata di cyber crime e delle prime querele legate all’utilizzo dei social network, nonché dei primi casi giudiziari legati alla tutela della proprietà intellettuale su Twitter e Facebook.

Tiene lezioni al Master in Comunicazione, marketing digitale e pubblicità interattiva dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di 24ORE Business School.

È autrice del libro “Come non perdere il lavoro, la faccia e l’amore al tempo di Facebook” (Cantagalli, 2010) che ha affrontato i primi casi giudiziari reali legati a un utilizzo improprio della creatura di Zuckerberg e collabora con la sezione legale del Sole 24 Ore.

Nel 2015 ha pubblicato l’ebook “Social Media e Diritto” insieme alla professoressa Sara Landini dell’Università di Firenze. Nel 2018 ha pubblicato il libro “Il bullismo spiegato a genitori e insegnanti. 10 modi per conoscerlo e affrontarlo” (Laurana Editore).

Un contenuto che si può ascoltare in versione podcast su tutte le principali piattaforme come Spreaker o Spotify e di cui si può scaricare su Playstore o Appstore l’app di RadioBorsa, il canale podcast di SoldiExpert SCF, società di consulenza finanziaria indipendente.
Un contenuto disponibile anche in formato integrale video sul canale YouTube di SoldiExpert all’indirizzo youtube.com/SoldiExpert

 

 

Qui sotto il video integrale dell’intervista.

>>>GUARDA IL VIDEO