Automotive: i brand cinesi all’assalto dell’Europa

Il mercato dell'automotive europeo è preso d'assalto dai produttori cinesi? Ecco quali sono e come stanno spingendo sempre più sull'Europa

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

Le aziende dell’automotive cinesi stanno puntano al Vecchio Continente già da tempo. Se fino ad ora l’entrata nel mercato europeo da parte dei marchi automobilistici della Cina era più complesso per barriere all’ingresso e norme più stringenti, oggi, con l’auto elettrica il Paese sta spingendo sempre più sul mercato occidentale. Lo riportano alcuni interessanti articoli del quotidiano francese Les Echos e analisi che abbiamo letto e sintetizzato.

L’Europa ha importato 50.000 auto “made in China” nel 2020, cifra che dovrebbe salire a 500.000 nel 2025. Un trend legato all’arrivo dei marchi cinesi nel Vecchio Continente, ma soprattutto alla scelta della Cina, da parte dei produttori occidentali, come produzione base per alcuni nuovi modelli.

Jean-Dominique Senard, presidente della Renault, è stato uno dei primi a lanciare l’allarme nel 2019. “Le auto cinesi ora sono pronte. Se non anticipiamo, avremo solo gli occhi per piangere tra qualche anno”, aveva insistito per molti mesi il top manager, scottato dall’esperienza subita nelle gomme mentre era alla guida della Michelin.

Lo scorso autunno è stato un rapporto di France Strategy sulle politiche industriali francesi a far capire il punto, riferendosi a potenziali delocalizzazioni: “La Cina potrebbe mandare al tappeto l’industria automobilistica europea”, hanno detto gli esperti di questa istituzione dipendente da Matignon.

A lungo confinata nel suo (gigantesco) mercato interno, l’automobile “Made in China” invaderà l’Europa e minaccerà le catene di montaggio che rimangono nel Vecchio Continente? In effetti, la tendenza è già iniziata. E l’offensiva arriva tanto dai produttori cinesi quanto dai marchi occidentali.

Senza clamore, ma con testardaggine, le case automobilistiche cinesi stanno gradualmente guadagnando un posto nel mercato europeo. Concentrando i propri sforzi sul segmento più vivace, nel quale la loro competenza non ha nulla da invidiare ai costruttori occidentali: quello delle auto elettriche.

Quali sono i brand cinesi all’assalto dell’Occidente?

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB