Pionieri in Italia nella consulenza finanziaria indipendente: SoldiExpert SCF compie 20 anni

SoldiExpert SCF festeggia 20 anni di attività. Il modello della consulenza finanziaria indipendente si è rivelato un modello vincente. Ecco perché

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

Fondata nel 2001 da Salvatore Gaziano e Roberta Rossi, SoldiExpert SCF una delle prime società di consulenza finanziaria indipendente con il modello a parcella (“fee only”) l’11 ottobre 2021 ha festeggiato 20 anni di attività.

Salvatore Gaziano e Roberta Rossi sono stati tra i primi a credere in questo nuovo modello di consulenza a parcella e senza conflitti di interesse quando in Italia veniva considerata ancora un modello senza futuro.

La società ha mosso quindi i primi passi già molti anni prima che la consulenza finanziaria indipendente potesse essere riconosciuta a tutti gli effetti un’attività presente in una sezione dedicata dell’Albo OCF in cui SoldiExpert SCF è iscritta dal 2018 (anno in cui è stata riconosciuta l’attività dall’OCF).

E di questo nostro traguardo dei 20 anni raggiunti ne hanno parlato numerosissimi siti e giornali fra cui “Milano Finanza” e “Wall Street Journal“.

 

SoldiExpert SCF compie 20 anni: rassegna stampa

 

 

SoldiExpert SCF AL GIRO DI BOA DEI 20 anni

 

“Ricorda di celebrare le pietre miliari mentre ti prepari per la strada da percorrere” ha detto una volta Nelson Mandela e questo fine settimana abbiamo festeggiato a Lerici & dintorni insieme al nostro team (familiari compresi) i 20 anni dalla costituzione della nostra società, l’attuale SoldiExpert SCF. E per questo siamo considerati in Italia fra i pionieri della consulenza finanziaria indipendente quando ancora non si chiamava così. La data ufficiale in cui SoldiExpert SCF ha compiuto 20 anni di attività è stato l’11 ottobre 2021.

Una pietra miliare serve a misurare la distanza percorsa e i progressi realizzati, una sorta di check point. Non c’è stato bisogno di discorsi aziendali, né di motivare nessuno e abbiamo celebrato la strada fin qui fatta veleggiando sabato con un caicco dal Golfo dei Poeti alle Cinque Terre, mentre domenica con delle jeep ci siamo fatti portare in cima alle Alpi Apuane per visitare le più incredibili cave di marmo di Carrara, restandone in tutti i sensi abbagliati.

Vent’anni fa con Roberta Rossi ci eravamo posti 2 sfide principali: essere totalmente indipendenti, ovvero non prendere una lira di pubblicità dall’industria finanziaria e nemmeno retrocessioni sugli strumenti finanziari raccomandati ai clienti (come invece è la norma in questo settore in Italia).

L’altra sfida era sul modo di svolgere questo lavoro. Metterci la faccia, ma sfruttando tutto il bello e il meglio del digitale, della tecnologia, degli algoritmi e dell’intelligenza artificiale per essere sempre più vicini ai potenziali clienti ma anche per costruire portafogli più robusti nel tempo.

Vent’anni fa non c’era la pandemia, ma noi già lavoravamo in smart working. Noi stessi, dopo aver concesso ai nostri dipendenti di lavorare da casa, abbiamo deciso qualche tempo dopo di vivere a Lerici e prima nelle Langhe, mantenendo sempre un punto di presenza a Milano (e ora anche in altre città) perché Milan l’è semper Milan e la sede di Piazza Affari.

 

>>GUARDA IL VIDEO

 

Impossibile riassumere questi 20 anni, in cui noi di SoldiExpert SCF abbiamo cercato di tenere alta la bandiera della consulenza indipendente, ma anche un modo per noi ESG concreto di fare impresa che aveva al centro le persone, ovvero i dipendenti e i clienti, e i costi: sia quelli che pagavano i clienti (poiché il grande inganno nel settore finanziario è non far sapere al cliente quanto pagano veramente e l’effetto mostruosamente negativo che questi costi pompati possano avere nel lungo periodo sul patrimonio) e quelli della società. Avere fatturati mostruosi e pagare qualsiasi prezzo pur di acquisire la clientela non ci ha mai interessato.

Non abbiamo catene piramidali di venditori da remunerare e questo ci consente di offrire la nostra consulenza mediamente a prezzi molto più bassi di quelli di banche e reti e allo stesso tempo ci ha motivato fin dalla nascita a cercare di offrire qualcosa di più di portafogli “fritto misto” non supportati da strategie e studi.

Avere una buona posizione finanziaria solida consente a un’azienda di vivere più serenamente gli alti e i bassi dei mercati, con meno tentazioni di “spremere” i clienti e avendo le risorse per investire in innovazione, ricerca & sviluppo che sono oggi un processo permanente se non vuoi finire fuori gioco.

Noi di SoldiExpert SCF, infatti, che il prezzo bassissimo non è sinonimo di valore quando vuoi fornire consulenza a valore aggiunto; il low cost estremo ti obbliga a fare più vendite per cercare di raggiungere il profitto; hai meno possibilità di accumulare profitti da investire per esempio in ricerca e sviluppo; la concorrenza ci mette poco a fare lo stesso, perché ci sarà sempre qualcuno disposto a ridurre i prezzi per cercare di attrarre potenziali clienti; meno è sostenibile finanziariamente il tuo business, minore rischia di essere la tua indipendenza. E l’indipendenza non è un optional, se ti proponi sul mercato del risparmio come una società di consulenza finanziaria priva di conflitti di interesse.

In questo siamo molto “old economy” e anche un po’ taccagni e nel nostro ufficio abbiamo, infatti, molte immagini di Paperon de’ Paperoni che ci circondano. In questo caso più tagli i costi più guadagni. E questo vale anche per i prodotti consigliati ai clienti e per questo motivo ci piacciono molto gli ETF e siamo stati fra i primi in Italia a consigliarli nei portafogli.

 

 

Consulenza finanziaria indipendente di SoldiExpert SCF: un modello vincente

 

La consulenza finanziaria finanziaria indipendente è tutt’altro che un modello di consulenza senza futuro. Nel 2020 i consulenti indipendenti in Italia erano poco più di 300. Se paragonato al numero di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede (ex promotori finanziari) è un numero molto piccolo ma è un modello di consulenza che vede davanti a sé una notevole espansione. Se si guarda fuori dall’Italia, per esempio in Gran Bretagna, quando si parla di consulenza finanziaria si fa riferimento solo ed esclusivamente a quella indipendente mentre quella dipendente non è proprio contemplata.

Perché puntare sulla consulenza finanziaria indipendente? Semplice. Una delle differenze tra un consulente autonomo e quello dipendente sta nell’operare in assenza di conflitti di interesse. Per un consulente autonomo l’unico interesse da soddisfare è quello del cliente senza preoccupare di consigliare degli strumenti piuttosto che altri perché appunto viene remunerato a parcella (“fee only”).

“Il successo è fare della propria vita ciò che si desidera” ha scritto Henry David Thoreau e intorno a SoldiExpert.com in questi 20 anni abbiamo unito competenze diverse accomunate dalla passione verso la vera consulenza indipendente.

Quest’anno abbiamo superato il milione di euro di fatturato e nell’ultimo anno abbiamo inserito tre nuove persone nel team. Abbiamo sempre chiuso il bilancio in utile in questi lustri cosa non scontata nella consulenza finanziaria indipendente, un tema sempre più caldo in Italia.

E come ricorda Roberta Rossi (responsabile della Consulenza Personalizzata), siamo soprattutto soddisfatti del percorso che abbiamo realizzato e del livello crescente di valore e innovazione che abbiamo cercato di portare in questa professione per cercare di migliorare la qualità a favore dei nostri clienti. E che vogliamo ringraziare, poiché assieme a loro siamo cresciuti e la loro fiducia ci motiva sempre più.

 

Una consulenza gratuita iniziale Una consulenza gratuita iniziale