I consumi ripartiranno quando saremo tutti vaccinati?

Il risparmio generato dalla pandemia farà ripartire i consumi una volta che saremo tutti vaccinati? Risponde la società francese Carmignac

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo check-up gratuito o una valutazione del tuo portafoglio

TOL Summit 2021

La diffusione dei vaccini e il risparmio accumulato durante la pandemia faranno ripartire i consumi? Ecco un estratto dell’intervento di Didier Saint-Georges, membro del comitato strategico di investimento della società francese di gestione patrimoniale Carmignac.

Nel 2009 la politica del Quantitative Easing adottata dalle banche centrali, che consisteva nel sostenere l’attività economica riducendo i tassi di riferimento e stampando moneta per acquistare i titoli di stato detenuti dalle banche, è stata un flop sul fronte dei consumi e delle imprese.

La massiccia creazione di moneta non è affluita all’economia reale attraverso le banche, ma è rimasta bloccata nel sistema finanziario. Le banche, indebolite e soggette a una sorveglianza rigorosa, non erano disposte a concedere prestiti e il settore privato tendeva a ridurre il debito piuttosto che ad aumentarlo.

Quindi questa manna monetaria ha favorito principalmente i prezzi degli asset finanziari, che hanno registrato una forte inflazione. Nell’ultimo decennio tale meccanismo ha aggravato le disuguaglianze tra bassi redditi e grandi investitori, alimentando una crescente ribellione contro la gestione di un problema economico esclusivamente attraverso la politica monetaria.

A fronte di questo contesto, nel 2020 l’attività economica si paralizza. Ancora una volta le banche centrali scendono in campo per evitare il peggio e ancora una volta i mercati finanziari ne colgono i benefici. Ma i governi questa volta passano il Rubicone.

Abbandonano qualsiasi velleità di ortodossia di bilancio e, al prezzo di un deficit e di un sovraindebitamento senza precedenti, si assumono l’onere di sostenere direttamente il settore privato. La liquidità questa volta non resta bloccata ma riesce a raggiungere imprese e risparmiatori (per quanto decurtato, il reddito percepito ha determinato, per mancanza di occasioni di spesa, un repentino aumento del tasso medio di risparmio dei consumatori).

A questo punto sorgono due domande. La prima riguarda il breve termine: dopo che una campagna di vaccinazione sufficientemente ampia avrà permesso la riapertura delle economie, il risparmio accumulato innescherà un recupero, con un rinnovato desiderio di consumare che spingerà i prezzi al rialzo?

… continua a leggere su SoldiExpert Lab

SoldiExpert LAB SoldiExpert LAB