IL BOND AUSTRIA RADDOPPIA, COME AMAZON. +100% IN MENO DI DUE ANNI

Quando fu lanciato il Matusalem Bond Austriaco a cento anni era una novità assoluta. Eravamo a settembre 2017 e fino a quel momento a nessuno stato era mai venuto in mente di emettere un titolo che sarebbe stato rimborsato un secolo dopo. Tra l’altro, fino a febbraio di quel lontano 2017, l’emissione di bond così lunghi non era nemmeno consentita, il massimo era 70 anni.

L’Austria fu il primo Stato a lanciare un bond centenario. Il rendimento era il 2,1% e non sembrava così stratosferico da rendere appetibile un’obbligazione che sarebbe durata ben di più di chi la acquistava. Invece i titoli furono tutti piazzati. E chi li ha comprati ha raddoppiato il capitale in meno di due anni: pochi titoli (Amazon per esempio) hanno reso così tanto. Netflix, che pur ha avuto una performance eccezionale, ha reso meno del bond austriaco.

Di qui la domanda? Ha senso tutto questo, pur considerando la politica ultra-espansiva della BCE, che si riflette in cedole obbligazionarie sempre più avare?

 

Un secolo è un periodo piuttosto lungo su cui investire. E nel caso di un bond emesso da uno Stato, per quanto goda oggi della massima affidabilità creditizia (la famosa tripla A), le domande sono: ci sarà ancora nel 2117 la valuta in cui è emesso (l’euro)? E l’Austria, lo Stato che lo ha emesso, sarà sempre considerata così solida da qui ai prossimi cento anni?

Secondo Zest Asset Management oggi un investitore che vuole stare al sicuro “non ha altra scelta che quella di aumentare la Duration di portafoglio ed anche di molto. Germania, Svizzera, Francia, Paesi Bassi ed altri hanno rendimenti negativi fino a 10 anni, alcuni anche oltre i dieci anni.”

Certo la sicurezza costa sempre di più “Se il Bond 100 anni austriaco fosse un titolo, avrebbe un rapporto Prezzo / Utili di 161,3x, più del doppio di quello di Amazon (74,6x) e 1,8 volte quello di Netflix (90,2x); questo non vuol dire che Amazon o Netflix siano interessanti per queste valutazioni, ma almeno hanno la crescita dalla loro parte. Amazon ha registrato una crescita del fatturato negli ultimi 5 anni del 27,2% all’anno, mentre Netflix ha messo a segno un 30,1% – osservano i gestori di Zest – E se l’Austria fosse una società? Bene, la sua popolazione è cresciuta di un magro 0,55% annuo dal ’00 e dovrebbe decrescere del -0,05% all’anno fino al 2090 secondo

www.worldpopulationrview.com, sicuramente non una prospettiva brillante. La popolazione e la produttività sono due dei motori di crescita di lungo termine del PIL e nessuno dei due aiuterà. Pertanto, un investitore ha la “certezza” di non preservare il potere d’acquisto nel medio lungo termine, in particolare se le principali banche centrali raggiungono il loro obiettivo di almeno il 2% di inflazione. I mercati, di converso, stanno scommettendo che il compito di “almeno il 2% di inflazione” non sia realizzabile.”

Sentirsi al sicuro non è mai stato così rischioso.

 

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI