Come Investire 400.000 Euro

I consigli e le opinioni dei consulenti finanziari indipendenti di SoldiExpert SCF a chi vuole capire come investire in modo intelligente (e nel suo interesse) questa somma.

Per investire non occorre certo essere milionari, ma avere più soldi certamente aiuta.  Un conto è guadagnare per 10 anni il 5% annuo su un capitale di 40.000 euro e un conto è portare a casa questo risultato ma su un capitale con uno zero in più. La differenza è in termini di guadagno pari a oltre 136.000 euro! Se ti stai chiedendo come mai chi è già molto benestante ha più probabilità investendo il suo patrimonio di moltiplicare il suo patrimonio investendolo è proprio per questa migliore condizione di partenza. 40.000 euro investiti per 10 anni ottenendo un rendimento medio del 5% annuo diventano dopo un decennio 65.155.

400.000 euro investiti per 10 anni spuntando lo stesso 5% MEDIO di rendimento annuo diventano dopo un decennio 651.557. C’è una bella differenza!

 

>>> CLICCA QUI E SCARICA i nostri migliori suggerimenti per investire in modo intelligente secondo la taglia del tuo patrimonio <<<

 

La taglia del proprio patrimonio influenza però anche evidentemente la propensione al rischio. Se anzichè un guadagno si ha una perdita, maggiore è il patrimonio, maggiore l’impatto. Se si perde il 10% su 40.000,00 euro si “bruciano” 4.000,00 euro; se la stessa perdita viene subita su un patrimonio con uno zero in più la perdita è di 40.000 euro e il dolore è molto più forte. Nonostante alcuni dicano che chi ha più soldi può permettersi di perdere mentre chi ne ha meno no. Nella realtà la finanza comportamentale insegna che sono proprio le persone con patrimoni elevati che “soffrono” di più i saliscendi dei mercati.

Investire 400.000 euro: Qual è la migliore strategia?

Se vuoi investire in modo consapevole un patrimonio di 400.000 euro hai quindi capito che il mercato “orso” (ovvero ribassista) ti può fare molto molto male. E sui mercati azionari o obbligazionari ti capiterà sicuramente di dover affrontare fasi avverse e nessuno ti può dire che non ci saranno o ti pro Quindi il miglior consiglio è prima di guardare i guadagni, scegli una strategia di investimento che ti aiuti a tenere sotto controllo le perdite. In genere le strategie cosiddette passive, quelle in cui costituisci un pacchetto iniziale di investimenti, e poi lo movimenti il meno possibile, non sono le più adatte a proteggere il tuo patrimonio nelle fasi avverse salvo che come investitore sei più impassibile di un highlander. Non essendoci nessuna strategia di uscita quando il mercato scende, farai prendere al tuo patrimonio tutte le “sberle” possibili. Se ti raccontano i seguaci di queste strategie passive che il tuo patrimonio è così diversificato su strumenti decorelati che è al riparo dalla furia dei mercati sappi che quando c’è stata la crisi finanziaria del 2008 che ha fatto perdere a molti investitori dal 50 al 70% del capitale, la diversificazione non ha propriamente protetto.

Cosa non ha funzionato? Rimanere investiti in modo statico aspettando che passasse la bufera ha falcidiato molti patrimoni.

Cosa significa una strategia di investimento attiva se devi investire 400.000 euro

C’è voluto in molti casi quasi un decennio per tornare a pari. Il consiglio quindi è segui una strategia di investimento attiva: il tuo patrimonio non si merita un consulente che lavora solo all’inizio per te e poi non ti dice mai di uscire dai mercati.

A cosa fare attenzione quando devi investire 400.000 euro

Spero che saprai che quando investi c’è qualcuno che ci guadagna. Ovvero che guadagna sul tuo patrimonio. La banca da cui compri i prodotti finanziari riceve da chi li confeziona una provvigione che si chiama commissione di collocamento. Se compri direttamente azioni pagherai invece una commissione di negoziazione. Più un prodotto è complesso maggiori sono i ricarichi che devi pagare per remunerare tutta la catena distributiva che porta il prodotto da chi lo confeziona a te che lo sottoscrivi.

Oggi molte banche non guadagnando più dal loro business tradizionale che è quello di prestare soldi si sono letteralmente buttate nella vendita (detta anche collocamento) di prodotti finanziari. Più il prodotto che sottoscrivi costa maggiore è il guadagno per la banca. E allora come procedere se il tuo interesse è pagare il giusto (e ottenere il servizio più adatto) e quello della tua controparte è proporti i prodotti più costosi? La soluzione è semplice: devi scegliere qualcuno che non guadagna su quello che tu sottoscrivi e non ha interesse a consigliarti il prodotto più caro sul mercato. Questa figura professionale è il consulente finanziario indipendente che quando esercita questa attività come società è una SCF, una figura regolata e vigilata dall’Organismo OCF (www.organismocf.it) e deve possedere determinati requisiti molto importanti per un risparmiatore. SoldiExpert SCF è in Italia considerata fra le pioniere del settore della consulenza finanziaria indipendente e ha collaborato alla stesura di questo contributo che può aiutare molti investitori a capire le prime cose più importanti da sapere riguardo un patrimonio da investire di 400.000 euro.

Scopri chi è e cosa fa un consulente finanziario indipendente

è importante per decidere con quale banca operare come vedremo in questo capitolo.

Con che banca operare quando si devono investire 400000 Euro

Quando si investe sono importanti due cose: i costi che la banca ti applica e la gamma degli strumenti offerti. Ci sono istituti che ti permettono di operare su pochissimi strumenti e hanno una gamma molto limitata di investimenti che ti mettono a disposizione: fossi in te le scarterei. Un altro fattore da tenere presente sono i costi che ti chiede la banca per fare operazioni finanziarie.

Quando si compra uno strumento finanziario si pagano dei costi, chiamati di negoziazione. Quando si compra lo strumento si pagano sempre (e a volte anche quando lo si vende). Molte banche (soprattutto online) offrono la possibilità di pagare una commissione flat (ovvero fissa) per operazione, altre sono ancora ferme alla commissione variabile senza massimo. Poniamo che vuoi investire 50.000 euro su un BTP e puoi scegliere tra la banca A che ti fa pagare 20 euro fissi e la banca B che ti fa pagare il 2 per mille per operazione. Quanto ti costa comprare i BTP nei due casi ovvero quanto paghi di commissioni di negoziazione: 20,00 euro se scegli la banca A e 100 euro se scegli la seconda! Ci sono 80 euro di differenza e i BTP che ti fa comprare la banca A sono gli stessi che ti permette di comprare la banca B.

 

Chi investe capitali di decine di migliaia di euro su una singola operazione deve cercare di risparmiare sui costi delle operazioni negoziare con banche che prevedono un tetto massimo per operazione. E non tutte lo prevedono. Già quando si opera online ci sono banche che non offrono un tetto massimo per operazione, ma quando si passa l’ordine in filiale l’assenza di un massimo per operazione è praticamente una certezza. Senza tetto massimo, chi negozia anche dei banali Btp ma per controvalori importanti di volta in volta (poniamo 50 mila euro) rischia di pagare in filiale il 3 per mille senza massimo. Tra costo di acquisto e vendita sono 300 euro. Online la stessa operazione potrebbe costare meno di 20 euro. Fa il 90% in meno. E bastano due click.

 

 

Questi esempi di commissioni su patrimoni big e small dovrebbero essere stati utili per capire che ogni risparmiatore dovrebbe scegliere con quale banca operare tenendo conto delle condizioni che offre ma soprattutto di quando queste commissioni applicate sui propri scambi (in gergo si chiamano “volumi di negoziazione”) sono funzionali o meno a farlo risparmiare sul fronte degli investimenti finanziari. Non c’è la banca giusta, c’è quella piu’ adatta.

La banca con cui operare: maggiore gamma offerta meglio è

Maggiore è il patrimonio da investire, più diventa importante la gamma degli strumenti che la banca mette a disposizione. Ogni banca decide infatti di fare degli accordi commerciali con diversi fornitori di prodotti finanziari (ad esempio le società di gestione di fondi comuni di investimento) e questo fa sì che ci sono piattaforme che offrono migliaia di fondi e istituti che hanno un’offerta molto limitata di prodotti (di solito quelli della casa ovvero di società collegate alla banca). Quando si hanno molti soldi si ha la possibilità di diversificare il proprio capitale ed è un peccato non sfruttare questa opportunità perché la propria banca offre poco o su alcuni strumenti finanziari chiede commissioni di ingresso talmente elevate da disincentivare l’acquisto. La cosa interessante per cui si potrebbe ricordare il famoso detto “Anche i ricchi piangono” è che spesso le piattaforme online low cost offrono una gamma di strumenti finanziari su cui investire molto più ampia del cosiddetto “private banking”, il servizio extra-lusso offerto dalle banche ai clienti con più di 500 mila euro. Ricco avvisato, ricco salvato. E nel tempo in ogni caso la gamma di ETF si è così ampliata che anche senza negoziare fondi sulla piattaforma della tua banca un consulente finanziario se è veramente indipendente ti può supportare nella creazione di portafogli efficaci ed eccellenti con costi di gestione molti bassi.

Un consulenza su misura per investire 400.000 euro

Nonostante il nome un po’ altisonante di “private banking” spesso dietro a questa etichetta si celano servizi di consulenza non sempre veramente personalizzati. Più la struttura è grande, più prevale l’aspetto “grande magazzino” rispetto alla “boutique”. Chi si trova a gestire decine di migliaia di clienti difficilmente riesce a offrire un servizio su misura e i consulenti che seguono personalmente il cliente devono comunque implementare le direttive della banca che ragiona sempre in termini di marginalità (ovvero quanto guadagna) sui servizi che offre.

 

Scopri come puoi avere una consulenza di valore e indipendente per investire 400.000 euro

 

Difficilmente si viene molto seguiti nell’aggiustare il portafoglio dopo la prima fase iniziale in cui si sono acquistati i prodotti. Certo i contatti possono essere frequenti e regolari con il proprio promotore, ma siamo sicuri che chi ha veramente a cuore i propri soldi non cerca un amico ma una strategia valida con cui investire e se il mercato crolla vuole non prendersi le perdite, non ricevere una pacca sulla spalla.

La consulenza indipendente di SoldiExpert SCF

Come abbiamo cercato di spiegare investire è importante perché l’obiettivo è quello di far rendere il proprio capitale nel tempo perché i nostri risparmi ci potranno servire in futuro per fare qualcosa di importante per noi o i nostri cari. E alcune regole e consigli forniti dagli esperti di SoldiExpert SCF a chi investe oggi 400.000 euro valgono naturalmente per investitori sia di taglia più piccola o più grande. E chi desidera una consulenza personalizzata su capitali superiori ai 200.000 euro può approfondire riguardo i servizi forniti di consulenza finanziaria indipendente su misura.

Ma è importante (come hanno spiegato nell’ebook “I 4 pilastri per Investire Oggi” ) conoscere le regole del “gioco” e seguire una strategia efficace. E  conoscere gli errori mortali da evitare.

Il Blog di SoldiExpert SCF

Cerchi consigli per investire in modo
intelligente i tuoi risparmi?

Affidati ai professionisti della
consulenza finanziaria indipendente di
SoldiExpert SCF

PARLA CON NOI

Scopri cosa possiamo fare per il tuo piccolo o grande patrimonio e contattaci per fissare un primo appuntamento telefonico gratuito con uno dei nostri consulenti

PARLA CON NOI