Azioni Mediaset, visto dai giovani un titolo con un grande futuro alle spalle

L'azione Mediaset appare complessivamente solida ma con prospettive molto incerte per l'evoluzione del settore in cui opera. Leggi l'analisi.

MoneyReport, il blog di SoldiExpert SCF

Il blog di SoldiExpert SCF

Quella che fino al 2021 era l’azione Mediaset, oggi è mutata in MFE-MEDIAFOREUROPE, la holding di uno dei maggiori poli radiotelevisivi pan-europei. Negli ultimi due anni il titolo ha perso in borsa circa il 50% del proprio valore, passando dai 7€ del dicembre 2021 agli attuali 3,5€ circa.

 

 

andamento dell’ azione mediaset in borsa

 

Anche se non tutti sanno ancora che ha cambiato nome e domicilio fiscale, il gruppo Mediaset oggi si è trasformato in una holding con sede legale ad Amsterdam e sedi fiscali in Italia e Spagna, dove si svolgono le attività operative. È quotata sia alle Borsa di Milano sia a quella di Madrid. Il cambio di veste giuridica però non sembra essere piaciuto molto al mercato.  Infatti l’azione Mediaset, con il nuovo nome di MFE, tra luglio 2021 e settembre 2022 è scesa da 8€ a 2€ da cui sta provando a recuperare terreno.

In realtà, come vedremo più avanti nella sezione dedicata all’azionariato ciò che forse ha influenzato il recente calo delle quotazioni dell’azione Mediaset è legato alla minore contendibilità dell’azienda dopo l’accordo con Vivendi per la sua progressiva uscita dal capitale.

Il titolo in realtà, a parte rari momenti di recupero, è sempre stato in calo, come è chiaramente visibile nel grafico sotto riportato, ricavato da Fida Informatica.

 

 

storia e settori di attività dell’ azione mediaset

 

Mentre MFE MediaForEurope nasce solo nel 2021, il gruppo Mediaset affonda le sue radici negli anni 70. Oggi Mediaset è editore di tre reti: Canale 5, Italia 1 e Retequattro, mentre in Spagna controlla Telecinco e Cuatro. In Germania è il primo azionista del polo televisivo ProsiebenSat1 con un 28% di partecipazioni.

Le principali aree di attività in cui opera MFE, ovvero l’azione Mediaset, sono: la televisione generalista, alcuni canali tematici in chiaro, canali tematici a pagamento di cinema e serie televisive e Infinity (un servizio di contenuti a pagamento dedicato ai clienti tecnologicamente più evoluti). Oltre a ciò altre aree sono: la radio, che comprende Radio 105, Virgin Radio, R101, RMC, e tre concessionarie pubblicitarie televisive di cui Publitalia 80 e Digitalia 08 detenute al 100% e Mediamond detenuta al 50% con Mondadori.

 

partecipazioni dell’ azione mediaset (MFE)

 

Come si vede nel grafico sottostante, tratto direttamente dal sito della società, la partecipazione di maggioranza delle azioni Mediaset è la Holding Fininvest, di proprietà della famiglia Berlusconi con un 48,6%, seguita da Simon Fiduciaria con il 18,5%. Escludendo le azioni proprie, gli attuali diritti di voto salgono al 50% per Fininvest e al 19% per Simon Fiduciaria.

Ricordiamo che dal novembre 2016 il gruppo francese Vivendi, che fa capo a Vincent Bollorè, iniziò a entrare in Mediaset arrivando a rastrellare in Borsa oltre il 25% del titolo.

Dopo cinque anni di controversie a maggio del 2021 Vivendi e Fininvest si sono accordate per una progressiva uscita del gruppo francese che nel frattempo aveva girato le proprie azioni al blind trust Simon Fiduciaria.

L’accordo prevede che Vivendi venda sul mercato l’intera quota delle azioni Mediaset detenuta da Simon Fiduciaria nell’arco di cinque anni. Fininvest avrà il diritto di acquistare le azioni eventualmente invendute in ciascun periodo di 12 mesi, al prezzo annuale stabilito. Alla fine dell’operazione, Vivendi rimarrà azionista di Mediaset solo con una quota residua del 4,5%.

partecipazioni al capitale sociale dell'azione mediaset (azione MFE)

 

azioni mediaset: ultimi dati di bilancio

 

Gli ultimi dati di bilancio mostrano una sostanziale stabilità del business di MSE. I numeri riportati a fine settembre 2023 sono abbastanza in linea con quelli mostrati nello stesso periodo del 2022. L’unica voce che salta all’occhio è la differenza del valore del margine EBIT tra Spagna e Italia, molto più forte per il primo che per il secondo per operazioni legate a deprezzamenti e ammortamenti sulla parte italiana.

 

 

punti di forza e debolezza MFE (azioni Mediaset)

 

Tra i punti di forza dell’azione Mediaset vi sono certamente la sua posizione di leader nel mercato soprattutto nel prime time, visto l’alto consumo televisivo in Italia e un bilancio sostanzialmente solido. Oltre che del mercato televisivo, il gruppo MFE detiene inoltre una buona fetta del mercato pubblicitario italiano.

Per contro, oltre alla limitata diversificazione geografica, tra i maggiori punti di criticità per le azioni Mediaset  vi è senz’altro la crescente competizione di offerta alternativa al tradizionale media televisivo. Non solo le nuove generazioni, ma anche quelle intermedie, sono ormai molto distanti dalla programmazione televisiva tradizionale. La generazione Z in particolare non guarda mai la televisione ma utilizza lo streaming a domanda, saltellando tra una piattaforma e l’altra con abbonamenti brevissimi a seconda dell’offerta più conveniente. La frammentazione del pubblico e il cambiamento delle abitudini mediatiche sono di fatto già una realtà.

 

 

considerazioni e opinioni sulle azioni MFE

 

Dai punti che abbiamo trattato esce un quadro di azienda ancora complessivamente solida ma con prospettive più incerte per l’evoluzione del settore in cui opera. Un’evoluzione, quello della fruizione dei media, che è in atto a livello globale e che ormai, con l’avvento delle nuove generazioni è destinata a cambiare ancora più profondamente.

Guardando il grafico dei prezzi dell’azione Mediaset, questi fattori di debolezza potrebbero sembrare già incorporati nel prezzo che è oggi prossimo ai minimi degli ultimi vent’anni. Ma è proprio così? Se la risposta è si questo potrebbe significare che ai livelli attuali tutta la negatività è scontata e c’è spazio per un recupero. Se la risposta è no le quotazioni possono continuare a scendere.

Hai anche tu azioni Mediaset in portafoglio e magari le hai comprate quando ancora si chiamava così?  Certo non è semplice prendere una decisione visto che oggi il titolo vale oggi un decimo rispetto ai massimi dell’aprile 2005.

O magari hai un altro titolo che ha perso talmente tanto da quando lo hai comprato che l’hai chiuso in un cassetto della tua testa perché pensarci troppo ti disturba.

Se sei in una situazione simile e vuoi un parere competente e indipendenti puoi rivolgerti a noi. Chiedici oggi stesso un un check-up gratuito del tuo portafoglio.

Siamo SoldiExpert SFC e da oltre vent’anni accompagniamo i nostri clienti nelle loro decisioni di investimento.

 

Salvatore Gaziano

Responsabile Strategie di Investimento di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Roberta Rossi Gaziano

Responsabile Consulenza Personalizzata di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Francesco Pilotti

Responsabile Ufficio Studi di SoldiExpert SCF

Prenota un appuntamento

Marco Cini

Esperto di pianificazione finanziara e previdenziale

Prenota un appuntamento