Attualità e opinioni

Default Italia

Con un debito pubblico nell’ordine di 2,28 miliardi di euro ovvero circa 37,646 euro per ogni cittadino e una crescita continua nel corso degli ultimi lustri il tema della sostenibilità (ovvero ripagare i creditori) è fra quelli che agitano di tanto il sonno degli investitori sull’Italia poiché anche in termini percentuali è fra i più alti in Europa. “Carlo Azeglio Ciampi ci aveva promesso che nel 2010 l’Italia avrebbe avuto uno stock del debito sul Pil pari al 60%. Oggi siete al 130%. Dunque, non siete affidabili” la parole di qualche anno fa del banchiere tedesco  Hans Tietmeyer al governatore della Banca d’Italia. Negli ultimi anni grazie al sostegno della BCE il tema è apparso meno “caldo” ma resta sullo sfondo poiché un Paese con un elevato indebitamento ha una zavorra non di poco conto per competere. E le soluzioni per abbatterlo non sono poi così infinite.

Oscar Giannino si confessa su RadioBorsa e spiega perche’ la situazione e’ grave e anche seria (podcast)

Oscar Giannino si confessa su RadioBorsa e spiega perche’ la situazione e’ grave e anche seria (podcast)
Borsa & Mercati - Investire sui figli - Podcast

Una conversazione ad ampio raggio con uno dei più preparati giornalisti economico-finanziari sul declino dell’Italia ma anche dei suoi punti di forza (più privati che pubblici), del lavoro, del futuro dei giovani, del giornalismo in crisi di identità e di fatturato e del progetto lanciato da Oscar Giannino poche settimane fa (Don Chisciotte Podcast). Dove e come ripartire secondo la versione di Oscar

ATLANTIA E GRANDI OPERE: PER I POLITICI I VOTI CONTANO PIU’ DEI COSTI. L’ACCUSA DEL PROFESSORE MARCO PONTI

ATLANTIA E GRANDI OPERE: PER I POLITICI I VOTI CONTANO PIU’ DEI COSTI. L’ACCUSA DEL PROFESSORE MARCO PONTI
Borsa & Mercati - Podcast

Marco Ponti, una delle massime autorità nel settore dei trasporti, docente e consulente esperto nell’analisi costi-benefici rilegge la storia delle infrastrutture in Italia: dal caso Atlantia all’Alta Velocità, dalla TAV a Alitalia, evidenziano tutte le storture di un sistema che sta andando in direzione ostinata e contraria al futuro facendo pagare costi altissimi ai cittadini

DOVE VA IL CAPITALISMO? LO SPIEGA RICCARDO RUGGERI A RADIOBORSA

DOVE VA IL CAPITALISMO? LO SPIEGA RICCARDO RUGGERI A RADIOBORSA
Come Investire - Investire sui figli

Ascensore sociale che non funziona da un pezzo, Ceo Capitalism, Deep State, Execution, Roma Decadence, settore automobilistico in crisi… Una conversazione ad ampio raggio con uno dei più lucidi osservatori italiani, ex Ceo e top manager, imprenditore seriale ed editore non fa sconti a nessuno su dove siamo finiti (e come ci siamo arrivati) e alla sua veneranda età (classe 1934) può permettersi il lusso di dire quello che pensa. Questo è Riccardo Ruggeri e vale la pena ascoltarlo per capire il mondo e il momento che stiamo attraversando.

All’Italia conviene il MES?

All’Italia conviene il MES?
Borsa & Mercati

Sul Corriere della Sera di oggi un interessante parere sul Mes a cura di Lorenzo Bini Smaghi sulla convenienza per l’Italia di ricorrere al MES ora che “le richieste del governo italiano sono state tutte completamente recepite”. Secondo l’economista italiano, presidente di Societe Generale e già membro del Comitato Esecutivo della BCE la decisione se ricorrere o meno al MES dovrebbe essere squisitamente economica. E a conti fatti il MES conviene ecco perchè

BTP ITALIA 2025 CONVIENE? MOLTO RUMORE PER QUASI NULLA

BTP ITALIA 2025 CONVIENE? MOLTO RUMORE PER QUASI NULLA
Come Investire - Esperto Risponde - Obbligazionario

Un gran tam tam promozionale ma il rendimento offerto non è particolarmente attraente e superiore ai titoli simili già emessi. Fra le ragioni di acquisto quelle patriottiche o di arbitraggio fra titoli a tasso fisso e inflation linked. Come rapporto rendimento rischio e diversificazione non è però consigliabile a molti padri di famiglia se si esamina con il cervello e non con il cuore.